Finestre in Alluminio

marchese_hp_img I serramenti saranno costruiti con l’impiego di profili in Alluminio-ABS-Alluminio a taglio termico. La larghezza del telaio fisso è di 68 mm, mentre l’anta a sormonto di portefinestre e finestre misura 93 mm. La battuta del profilo in alluminio del telaio fisso potrà essere di 22 mm. Tutti i profili, sia di telaio sia di anta, saranno costituiti da profili esterni in alluminio, intermedi in ABS tubolari anche nella zona di isolamento, per garantire una buona resistenza meccanica, e un buon allineamento per giunzioni a 45° e 90° stabili. L’assemblaggio dei profili esterni in alluminio e intermedi in ABS sarà effettuato mediante rullatura meccanica per garantire una migliore resistenza allo scorrimento. Esclusivamente per le tipologie bilico, alzante scorrevole e porte con apertura esterna il tutto é realizzato con listelli in poliammide anziché in ABS.

Alluminio
I profili esterni ed interni saranno realizzati mediante estrusione in lega di alluminio EN AW 6060-T6, con spessori e tolleranze dimensionali conformi alla norma UNI EN 12020-2:2008. Gli stessi dovranno essere trattati mediante finitura anodizzata, o verniciati con polveri nei colori RAL, metallizzati e color legno. Il collegamento tra i profili in alluminio e i profili intermedi in ABS sarà realizzato mediante apposita sede utile ad ospitare l’incastro creato sul profilo in ABS.

ABS (Acrilonitrile Butadiene Stirene)
I profili intermedi di isolamento saranno realizzati in ABS, una delle più pregiate mescolanze tra una resina e un elastomero. Conformi alla norma EN 14024, con spessori e tolleranze dimensionali conformi alla norma ISO 3302. L’ABS è un copolimero derivato dallo stirene polimerizzato insieme all’acrilonitrile in presenza di polibutadiene, e perciò può essere definito come termo-polimero. Le proporzioni possono variare dal 15% al 35% di acrilonitrile, dal 5% al 30% di butadiene e dal 40% al 60% di stirene. È facilmente riciclabile e possiede ottime proprietà tecniche: è, infatti, un materiale leggero, rigido e tenace anche a basse temperature. L’Acrilonitrile fornisce rigidità e durezza superficiale, resistente alle scalfitture, mentre il Butadiene fornisce elevata resistenza all’urto.

Accessori
Il sistema prevederà l’utilizzo della ferramenta zincata a nastro perimetrale, tipo multipunto, montata direttamente sul profilo in ABS. La chiusura dell’anta secondaria, anch’essa del tipo multi-punto, potrà essere realizzata con catenaccio passante a leva. I sistemi di movimentazione e chiusura dovranno essere scelti in base alle dimensioni (base e altezza) e al peso dell’elemento fra quelli indicati dal produttore del sistema. Le cerniere avranno una portata di 100 kg per anta (vetro incluso) e saranno registrabili secondo i tre assi ortogonali. Le coperture delle cerniere saranno disponibili nelle colorazioni: ottone lucido, argento satinato, bianco, avorio, oro satinato o marrone. La maniglia è Secustik: dotata di un meccanismo di bloccaggio che ostacola l’azionamento della stessa dall’esterno: l’elemento di giunzione fra la martellina e il quadro pieno funge da “diodo meccanico” consentendo di azionare normalmente la martellina dall’interno ma bloccandola se si tenta di manipolarla dall’esterno.

Tenuta, Drenaggio e Ventilazione
Su tutti i telai, fissi e apribili, verranno eseguite le lavorazioni necessarie a garantire il drenaggio dell’acqua attorno ai vetri e la rapida compensazione dell’umidità nell’aria di contenimento del vetro-camera. I profili di telaio in alluminio-ABS avranno le pareti trasversali leggermente inclinate per facilitare il drenaggio dell’acqua verso l’esterno. La ventilazione dell’anta nell’aria di contenimento del vetrocamera dovrà essere eseguita attraverso asole di drenaggio che consentono lo scarico dell’umidità. Le aperture asole di drenaggio verso l’esterno sono sfalsate di 20-50 mm rispetto alle asole della cava inclinata. La ventilazione del telaio dovrà essere eseguita anche essa da asole che consentiranno lo scarico controllato dell’acqua, qualora essa dovesse comparire nella cava inclinata del telaio. All’esterno, le asole dell’intelaiatura vengono protette con apposite cappette copriasola, di colorazione nera o bianca. L’accoppiamento tra alluminio-ABS esterno e alluminio interno, avverrà mediante un elemento connettore ed isolante (tassello di bloccaggio in nylon ad incastro senza viti), che permette una dilatazione dei due tipi di materiali liberandoli da tensioni.

Vetri
I profili garantiranno un inserimento del vetrocamera con spessore massimo di 35 mm. Finestra e portafinestra con vetrocamera 4BE-24-6/7 e gas argon e, inoltre, distanziatore termicamente migliorato. Esso è disponibile in 2 colori: RAL 7035 (grigio chiaro, per colori interni chiari) e RAL 9004 (nero, per colori interni scuri). I profili di anta in alluminio dovranno essere sagomati per supportare la guarnizione cingi-vetro interna in PVC (marrone, nera, bianca, avorio, trasparente), atta a consentire una pressione ottimale fra il vetrocamera e il profilo. Gli appoggi per vetrocamera saranno realizzati con una lunghezza di 100 mm progettati in modo da non impedire il corretto drenaggio e ventilazione della sede dell’area di contenimento vetrocamera.


Alcuni Esempi

867519228d1d5325856fc61d710ded0e_XL
900900_0_3302494_96273
670_0_3302495_96273
900900_0_3302493_96273